SAN VALENTINO

Due proposte di escursioni nel Parco

Ristorante conGUSTO

Valle dell’Orfento: le Scalelle
La Riserva Naturale della Valle dell'Orfento è un autentico "Eden" situato nel comune della celebre città termale di Caramanico Terme.
L'area protetta, senza dubbio una delle zone più belle, selvagge e spettacolari dell'intero Abruzzo, si estende su un ampio territorio che sale da 500 a 2.600 m. di altitudine ed è ricoperto da immensi e lussureggianti boschi di faggio solcati da numerosi canyons ricchi di acque e fragorose cascate. Le escursioni nella valle richiedono dalle 2 alle 8 ore, con percorsi di varia difficoltà. La zona è altresì ricca di eremi, più o meno accessibili, incastonati nella roccia.
Si consiglia l’escursione delle Scalelle nella bassa Valle dell'Orfento che si svolge lungo un suggestivo tratto di fiume e che si caratterizza per una rigogliosa vegetazione riparia. Il percorso, attrezzato con una serie di ponticelli e staccionate, consente di "esplorare" la profonda gola incisa dal fiume nel corso di milioni di anni grazie alla forte corrente del corso d'acqua. Una visita in questo piccolo pezzo di Eden è una tappa obbligata per i visitatori alla ricerca di una esperienza a contatto diretto con la natura.

  • Partenza: C.da S. Croce di Caramanico Terme (630 m)
  • Tempo di percorrenza: 1 ore 30 minuti
  • Difficoltà: E - Escursionistico
  • Dislivello: in salita 90 m - in discesa 120 m
  • Periodo consigliato: da gennaio a dicembre

Ristorante conGUSTO

La Riserva Naturale Regionale della Valle dell'Orta
La Riserva Naturale Regionale della Valle dell'Orta è situata nel territorio dei Comuni di Bolognano (PE) e S. Valentino in Abruzzo Citeriore (PE). Costituita da un profondo canyon e attraversata dal fiume Orta è meta di escursioni e visite, luogo di raduni canoistici ed occasione per trascorrere qualche ora in sintonia con la natura incontaminata.
Si consiglia di iniziare l’escursione nella Valle all'altezza di Piano D'Orta, per una piacevole passeggiata durante la quale è facile riconoscere i tipi di vegetazione più significativa della Riserva.
Sono, inoltre, raggiungibili da Bolognano la Grotta Scura con il suo addentrarsi nelle viscere della terra e la Grotta dei Piccioni, importante sito archeologico del neolitico, con il sentiero panoramico dotato di aree attrezzate per la sosta.
Da segnalare anche lo Stagno Didattico, laboratorio naturale dove le specie animali e vegetali interagiscono tra loro e con l'ambiente, il Sentiero Natura ed il belvedere "la Cisterna" che percorre un lungo tratto della valle.
Particolarmente suggestiva la Cisterna, autentica piscina naturale, che raccoglie rivoli d'acqua formando una spettacolare cascata limpidissima.
Da Musellaro, scendendo nella valle è possibile ammirare le Rapide di S. Lucia dove giochi d'acqua e ripide rocce formano tortuosi meandri ricordando paesaggi danteschi.
Tante le specie faunistiche: lo scoiattolo, gli uccelli rampichini, il codibugnolo e varie altre specie della famiglia dei Fringillidi e dei Paridi; nelle pareti del canyon nidifica il rondone alpino e il picchio muraiolo; lo sparviero, la poiana e il gheppio volano tra le rocce.
Le specie arboree dominanti sono invece il Pino daleppo, il Pino nero e il Cipresso, ma non mancano boschi di querceta termoxerofila a roverella oltre a muschi e licheni di straordinaria bellezza.